Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Parte alla grande la pallanuoto femminile

Le pescaresi vittoriose a Velletri

Condividi su:

Prima giornata di serie A2 femminile, il Pescara Pallanuoto espugna la vasca dell'H2O con il punteggio di 11-8.

Match magari non spettacolare, ma estremamente concreto per iniziare la stagione con il piede giusto, questa la sintesi massima di una partita che comunque le pescaresi hanno meritato di vincere.

Il tabellino

Velletri H20: Minopoli, Marinucci, Staffilano, De Marchis 2, Zenobi 1, Rosini, M. Antonacci 2, Clementi, Passaretta, Ercoli 1, C. Antonacci, Bagaglini, Mordacchini 2. All. Di Zazzo.

Pescara Pallanuoto: Travaglini, Apilongo 5, Vidonis, Invernizi, Ranalli 2, Di Berardino, Giordano, Di Claudio 2, Vanessa Perna, De Vincentiis 1, Colletta 1, Veronica Perna, De Petris. All. Cianfrone.

Arbitro: Scillato.

Parziali: 1-4, 2-2, 3-3, 2-2.

Le dichiarazioni

Il coach Tommaso Cianfrone è soddisfatto soprattutto del risultato e per aver rotto il ghiaccio all'esordio stagionale nel campionato:

"Cominciare con una vittoria esterna è molto positivo e quindi dico che può andar bene così. Però sul piano del gioco si poteva fare meglio e cercheremo di correggere al più presto alcuni particolari, anche perché il calendario è ostico fin da subito. Intendo complimentarmi anche con la squadra avversaria sia per quanto fatto vedere in acqua sia per l'accoglienza che ci ha riservato. Poi è sempre bello giocare davanti a un pubblico numeroso e corretto".

L'under 17

Ha giocato la prima di campionato anche la Under 17 uomini allenata da Checco Mammarella. In questo caso il Pescara Pallanuoto ha giocato a Roma contro la Vis Nova e ha ottenuto un successo importante per 5-4.

In settimana il derby pescarese

Un occhio a ciò che accadrà in settimana. Mercoledì, infatti, con inizio alle ore 20 al Pala-Pallanuoto (ingresso gratuito), start anche per la serie B maschile: in programma subito il derby pescarese tra il Club Aquatico e appunto il Pescara Pallanuoto.

Condividi su:

Seguici su Facebook