Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Montesilvano, tutto pronto per la riapertura delle scuole

Si tornerà in aula il 24 settembre. Il Vice-Sindaco Cilli ha illustrato le misure

Condividi su:

L'amministrazione comunale è a lavoro per la ripresa delle attività scolastiche, il vice sindaco Paolo Cilli, con delega alla Pubblica istruzione, sta svolgendo ogni giorno incontri con dirigenti scolastici, dirigenti comunali e gli uffici tecnici per predisporre la ripartenza.

"Stiamo facendo il possibile per la ripresa delle attività scolastiche – afferma il vice sindaco Cilli - e per il rientro in classe previsto per il 24 settembre, rispettando tutte le misure anti covid. Ieri nel corso di una riunione in prefettura sono stati illustrati tutti gli interventi effettuati dall'amministrazione comunale. La parola d'ordine in questi ultimi mesi è stata manutenzioni per riaprire le scuole. Siamo intervenuti in numerosi edifici scolastici, abbiamo ripreso i lavori fermi dal 2010 nel plesso Villa Verrocchio di via Olona, realizzando tre nuove aule e nelle prossime settimane ne garantiremo altre due, abbiamo avviato i lavori nell'edificio di via Adda, ampliato i locali nell'edificio di viale Abruzzo, nella scuola materna di via Almirante abbiamo realizzato due nuove aule e interventi nella scuola dell'infanzia di via Fonte d'Olmo. Oltre a questi cantieri abbiamo provveduto ad affittare due locali: uno alla galleria Europa 2 per gli studenti della Troiano Delfico e uno in via Valle d'Aosta per gli alunni della Direzione didattica. Inoltre, tre sezioni della Ignazio Silone saranno spostate al Pala Dean Martin.

Per il trasporto scolastico abbiamo adottato misure per favorire il distanziamento e incrementeremo il numero delle corse per favorire gli spostamenti, assumendo due autisti interinali e utilizzando altri due mezzi comunali. All'interno dei pulmini adotteremo tutte le misure previste sul distanziamento, rispettando un metro di distanza per ogni posto, in ciascuna fila potrà sedersi un solo bambino, la capienza massima per ogni scuolabus sarà di 20 bambini (il 50% in meno), che saranno accompagnati da un assistente collaboratore e da una persona, che percepisce il reddito di cittadinanza. Per il servizio di refezione scolastica giovedì è prevista una riunione con la ditta Serenissima. Il tempo pieno dovrebbe ripartire nel mese di ottobre".

Condividi su:

Seguici su Facebook