Alberto Navarra trionfa al "Severino Gazzelloni"

L’Italia vince per la prima volta la prestigiosa competizione

| di la redazione
| Categoria: Musica e Spettacolo
STAMPA

La nona edizione del Concorso Flautistico Internazionale “Severino Gazzelloni” vede il trionfo di Alberto Navarra: l’Italia vince il prestigioso premio per la prima volta. Il giovane (classe 1997, del piccolo paese Vicoforte in provincia di Cuneo) ha superato Manuel Astudillo Quintero (Cile) e Joidy Blanco (Venezuela) nella finale della Categoria C. I tre flautisti hanno presentato un concerto a scelta tra i due famosi in Re maggiore K 313 e Sol maggiore K 314 di Wolfgang Amadeus Mozart.

Una vittoria decisa dalla giuria composta dai flautisti internazionali formata da Marc Grauwels (professore al Conservatoire Royal de Mons) e presidente di Giuria, Michel Bellavance (professore al Conservatoire de Musique de Genève), Adriana Ferreira (Primo flauto dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia), Salvatore Vella (Primo flauto dell’Orchestra del Teatro Vincenzo Bellini di Catania), Marta Rossi (Secondo flauto e ottavinista dell’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma), Maurizio Simeoli (già ottavino solista del Teatro alla Scala di Milano e attuale solista internazionale), Amedeo Salvato (Solista, camerista, pianista accompagnatore Falaut) e Raffaele Maisano (Solista, camerista, pianista accompagnatore Falaut).

"Non mi aspettavo di vincere, sono contento di aver dato il massimo in finale e di aver portato a casa un ottimo risultato – ha raccontato Navarra, trionfatore nella massima categoria del concorso “Severino Gazzelloni” – Suono da quando ho 11 anni, ma con il flauto è stato un incontro casuale. Ho iniziato a studiarlo per gioco, alle scuole medie indirizzo musicale. Poi mi sono appassionato e ho continuato ad approfondire questo percorso. Ecco, ai miei coetanei direi proprio questo, di continuare a seguire i propri sogni. Suonate perché vi piace, non per gli altri, ma per voi stessi".

Diplomato al Conservatorio di Cuneo, ha poi proseguito gli studi all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia con Andrea Oliva, per approdare quindi all’Escuela Superior de musica “Reina Sofia” nella classe di Jacques Zoon. Alberto Navarra è il primo italiano ad aver conquistato, dopo nove edizioni, il “Severino Gazzelloni” nella massima categoria.

"Sono orgoglioso di questa edizione, perché ha finalmente vinto un italiano nella Categoria C, che è quella più significativa – dice il M° Salvatore Lombardi, direttore artistico e fondatore del concorso – Poi abbiamo anche rivelazioni assolute come il giovanissimo Emanuele Orsini. Possiamo davvero dare un gioioso abbraccio agli italiani che hanno conquistato il podio. Un grazie speciale va al direttore del Conservatorio “Luisa D’Annunzio” di Pescara, il Maestro Alfonso Patriarca, che ha messo a disposizione del concorso l’intera struttura. Ciò che dovrebbe fare un’istituzione culturale: far crescere i territori".

TUTTI I PREMI

I VINCITORI CATAGORIA C:

1° Premio: Alberto Navarra (Italia)
2º Premio: Manuel Astudillo Quintero (Cile)
3º Premio: Joidy Blanco (Venezuela)

I VINCITORI CATEGORIA OTTAVINO 
1° Premio: Sarah Miller (Regno Unito)
2º Premio: Anna Primavera (Italia)
3º Premio ex aequo: Gonzàlez Dèniz Texenèn (Spagna) e Flavia Valente (Portogallo)

I VINCITORI CATEGORIA B:
1° Premio: Alma Sonenshtain (Israele)
2° Premio: Margherita Brodski (Italia)
3° Premio: Riccardo Jorge Barros de Carvalho (Portogallo)
Special prize "Ernesto Kohler": Alma Sonenshtain

I VINCITORI CATEGORIA A:
1° Premio: Emanuele Orsini (Italia)
2° Premio: Fabian Johannes Egger (Germania)
3° Premio ex aequo: Matilde Navarri (Germania) e Maya Palermo (Italia)
Special prize "Migliore esecuzione": Emanuele Orsini
Special prize "Glauco Cambursano": Emanuele Orsini

Il concorso internazionale si è tenuto dal 18 al 24 ottobre 2021, nell’Auditorium del Conservatorio “Luisa D’Annunzio” di Pescara. Il Concorso è organizzato dall’Associazione Flautisti Italiani con l’Alto Patrocinio della Regione Abruzzo, Conservatorio “Luisa D’Annunzio”, CIDIM-Comitato Nazionale Italiano Musica, AIAM-Associazione Italiana Attività Musicali.

La competizione, divisa in quattro categorie (Categoria A: per i nati dal 2004 in poi; Categoria B: per i nati dal 1999 al 2003; Categoria C: per i nati dal 1989 al 1998; Categoria Ottavino: per i nati fino al 1989), vanta un montepremi totale di circa 25mila euro, con borse di studio in denaro, pubblicazioni musicali, consegna di flauti e accessori, pubblicazioni su testate, concerti, pubblicazione di un CD, e la copertina sulla rivista Falaut. 165 gli iscritti, provenienti da 23 nazioni e 4 continenti: Italia, Russia, Usa, Uk, Portogallo, Spagna, Francia, Ucraina, Corea del Sud, Brasile, Svizzera, Serbia, Ungheria, Germania, Austria, Polonia, Israele, Turchia, Olanda, Venezuela, Cile, Cuba, Taiwan.

Afi e Falaut. Nata nel 1998 e rifondata nel 2007, l’Associazione Flautisti Italiani, con la direzione del M° Salvatore Lombardi, ha organizzato negli anni numerosi eventi, quali: FlautoMania, Falaut Festival, Falaut Day, Falaut Campus, Concorso Flautistico Internazionale “Severino Gazzelloni”, Vallo di Diano Flute Festival. L’Associazione cura anche il progetto editoriale della “Rivista Falaut”, periodico settoriale (magazine flautistico con CD). Lanciato inizialmente come progetto editoriale, dopo poco Falaut, grazie all’entusiasmo dei suoi collaboratori e lettori, si trasforma in un movimento culturale volto alla realizzazione di una serie di eventi legati alla tradizione musicale italiana per la valorizzazione del flauto e dei flautisti italiani. Negli anni, l’Afi ha stretto importanti collaborazioni con enti pubblici e privati.

la redazione

Contatti

redazione@sl-www.pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK