Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

L'Abruzzo faccia come l'Emilia-Romagna e la Toscana e paghi subito la cassa integrazione a lavoratrici e lavoratori

Condividi su:

"Non è tanto il fatto che si possa fare domanda, quanto che le risorse arrivano subito sui conti dei lavoratori": lo dichiara il segretario del Partito Democratico abruzzese Michele Fina commentando l'annuncio dell'avvenuta operatività, domani 8 aprile, della piattaforma informatica per presentare le domande per l'erogazione della Cassa integrazione in deroga. 

Fina spiega: "Attraverso il nostro capogruppo in Consiglio regionale Silvio Paolucci avevamo già chiesto di lavorare ad un accordo con gli istituti creditizi per anticipare le somme. Si trattava, e si tratta, di fare quanto hanno fatto le Regioni Toscana ed Emilia-Romagna. Non basta dichiarare di essere vicini ai lavoratori, sbandierare somme e provvedimenti a favore dei più deboli (del quale sono ancora ignote modalità e tempi di erogazione, e faccio riferimento ai cinque milioni rivendicati da Fratelli d'Italia a destra e a manca) se poi, al momento di dimostrare concretamente a attraverso strumenti utili la vicinanza, ci si limiti a svolgere il compitino, e per di più in modo del tutto intempestivo. Se la Regione non fa l'accordo con gli istituiti di credito, rischiano di passare settimane prima che i lavoratori ricevano quanto spetta loro".

Condividi su:

Seguici su Facebook