Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Fatturazione elettronica, se ne parla mercoledì 19 a Montesilvano

Condividi su:

«A partire dal 1 gennaio 2019, secondo quanto disposto dal decreto fiscale collegato alla Legge di bilancio, entrerà in vigore l'obbligo di emissione e presentazione della fattura elettronica per i rapporti tra imprese e fra imprese e privati. Alla luce di queste novità abbiamo voluto organizzare un seminario sulle novità e sui nuovi adempimenti che imprese e professionisti devono affrontare in considerazione dei recenti aggiornamenti normativi ed operativi».

Ad annunciare il convegno dal titolo "Focus sulla fatturazione elettronica 2019" è il vicesindaco Ottavio De Martinis. Il seminario si terrà mercoledì 19 dicembre a partire dalle 16:30, nella sala polifunzionale di Palazzo Baldoni. L'incontro si aprirà con i saluti introduttivi del sindaco Francesco Maragno, per poi proseguire con gli interventi di Pietro Ventrella, dirigente del settore finanziario del Comune, inerente "la fatturazione elettronica nella Pubblica Amministrazione"; il commercialista Daniele Planamente parlerà dell'impatto sulla fatturazione differita ed immediata e il docente Fabrizio Lupone ingegnere esperto di conformità dei processi digitali, membro del Forum Italiano fatturazione elettronica coordinato da AdE e MEF, analizzerà lo scenario normativo e procedurale.

Il decreto stabilisce l'obbligo per tutti i soggetti che hanno partita Iva. Esonerati i regimi minimi o residuali, gli operatori che sono tenuti alla comunicazione al sistema della tessera sanitaria e le associazioni sportive dilettantistiche che hanno esercitato l'opzione per il regime forfettario e che non hanno conseguito proventi superiori a 65.000 euro nel periodo precedente. «Con questo incontro -  sottolinea il vicesindaco -  vogliamo offrire un'occasione a tutti coloro che dall'anno prossimo dovranno assolvere a tali adempimenti per fare chiarezza e sgomberare il campo da ogni dubbio».

Il seminario è aperto alla cittadinanza.  

Condividi su:

Seguici su Facebook