Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

A Pescara l'inaugurazione di “Flashmob_mobilitazioni interiori”, mostra dell'artista romani Segarelli

L'evento si svolgerà sabato 29 gennaio ore 17:00 presso Via Villetta Barrea. Ingresso gratuito con Green Pass

la redazione
Condividi su:

Sabato 29 gennaio dalle ore 17, inaugurazione di “Flashmob_mobilitazioni interiori” mostra personale dell’artista romano Adriano Segarelli a “Ci vuole un villaggio aps_ArtGallery” (Via Villetta Barrea 24 a Pescara).

La mostra, che proseguirà fino a domenica 27 febbraio 2022, continua una grande programmazione sulla nuova pittura italiana contemporanea avviata lo scorso ottobre. Alcune delle opere esposte provengono dall’esposizione che l’artista ha appena chiuso a Milano nel prestigioso studio Zecchillo (ex studio Piero Manzoni). Con “Flashmob_mobilitazioni interiori” saranno esposte oltre venti opere e sculture realizzate tra il 2020 e il 2021 (ingresso libero, green pass).

Adriano Segarelli, artista:

“Le opere in mostra sono del filone appartenente alla "metafisica delle ombre". Concetto nato durante la pandemia come tentativo di ricerca di una luce che possa rispondere alle nostre domande poste improvvisamente di fronte a orizzonti sconosciuti e molte incertezze future. Una luce che ci permetta finalmente di riemergere. Flashmob appunto, inteso come mobilitazione interiore da parte dell'uomo. Una reazione collettiva che unisce le forze per poter esorcizzare e superare tutti quei limiti e confini.”

Beniamino Cardines, curatore e direttore artistico:

“La pittura di Adriano Segarelli non è fatta solo di lampi luminosi e oscurità impenetrabili, sferzate di luce e tenebre che duellano. La sua è una pittura che ci riporta alla realtà, alla crudezza, alla necessità di superare tutto e rivendicare una presenza. Una presenza umana che è dichiarazione di vita, di creatività, di certezza.

Adriano Segarelli non è solo un artista con uno straordinario talento di sintesi ed essenzialità nella pittura contemporanea, ma anche un uomo appassionato, autentico. Quando lo incontri di persona capisci perché i suoi quadri sono così espressivi, così intensi. Veri e propri squarci nell'esistenza, domande di senso, richieste forti da parte di una umanità ombra che si dissolve, ma pur sempre presente e orizzonte futuro.

Collaborano al progetto: AP/Arte Prossima, Ausgang24, Bibliodrammatica aps, OL//Officine Letterarie aps, Ooops!(scrittura e narrazione), www.condividiamocultura.it, radiocittàpescara/Popolare Network, #colpodistati _ letterature in pericolo, www.zaffiromagazine.com.

Ci vuole un villaggio aps

Via Villetta Barrea 24 - Pescara

Info (mostra): 339 5223285

Facebook: Ci vuole un villaggio aps_ArtGallery

Facebook: AP/ArteProssima

Mail: civuoleunvillaggioaps@gmail.com

(ingresso libero - green pass)

Condividi su:

Seguici su Facebook