Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Elisabetta Villaggio racconta il papà Paolo

Dietro le quinte di Fantozzi

| di Fabio Rosica
| Categoria: Cultura | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Avrebbe meritato un pubblico più numeroso il ricordo di Paolo Villaggio da parte della figlia Elisabetta, ma probabilmente in pochi sapevano che ieri sera, giovedì 18 novembre, presso l'auditorium Petruzzi a Pescara si parlava di lui e del libro che ne svela i dietro le quinte, durante le lavorazioni dei film dedicati al personaggio di Ugo Fantozzi.

Scarsamente pubblicizzato, questo FLA edizione 2021 non sembra attirare le attenzioni di un tempo. Basti vedere la foto con l'impressionante numero di poltrone vuote, scattata solo un minuto prima che iniziasse l'evento. A tal proposito ci scusiamo per la scarsa qualità delle foto, ma i pass per la stampa sono stati assegnati solo ai giornalisti di testate più importanti.

Eppure ha emozionato e divertito la narrazione, ricca di ricordi indelebili, che Elisabetta, nel presentare il suo libro, Fantozzi dietro le quinte, ha saputo sviscerare ai pochi, fortunati, presenti.

Fra i tanti aneddotti, alcuni già conosciuti, altri meno, sicuramente il più simpatico ha rigurdato il racconto della famosa scena della Trattoria "al curvone" durante la gara della mitica Coppa Kobram: la sposina su cui piombano i vari impiegati/ciclisti era infatti proprio lei, Elisabetta, nel suo unico cameo durante le riprese dei film.

 

Fabio Rosica

Contatti

redazione@sl-www.pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK