Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Ruba in un'abitazione, in manette una donna 26enne

La redazione
Condividi su:

Nella mattinata di ieri, la Polizia di Stato ha proceduto all’arresto per il reato di furto in abitazione aggravato in concorso di V.P., 26enne, croata, e di un minore di anni 15, anch’egli croato, entrambi con diversi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio. Nella circostanza, personale del Reparto Prevenzione Crimine Abruzzo  è intervenuto al lungomare Matteotti, in merito alla segnalazione, all’interno di uno stabile, di una donna e di un ragazzo di etnia nomade. Gli operanti, giunti nei pressi del secondo piano, notavano due persone corrispondenti alle descrizioni fornite, uscire da un’abitazione del piano citato.

Alla vista degli agenti, il giovane che aveva in mano una scatola portagioielli, occultava l’oggetto sotto la maglia, tentando di ingannare gli operatori i quali, insospettiti, lo perquisivano e rinvenivano sotto la maglia  la scatola che conteneva articoli di alta bigiotteria, mentre nella tasca destra del pantalone trovavano un ritaglio in plastica di forma geometrica rettangolare normalmente utilizzato per aprire le porte delle abitazioni. Dalla perquisizione personale effettuata da personale femminile alla V.P. , all’interno del reggiseno si rinveniva un bracciale color oro di alta bigiotteria; il tutto veniva restituito all’avente diritto. Da accertamenti effettuati al C.E.D. entrambi risultavano oltre che titolari di diversi precedenti di polizia, anche di numerosi Alias. La V.P. , dopo le formalità di rito, veniva trattenuta presso la locale camera di sicurezza in attesa del rito per direttissima previsto nella mattinata odierna, mentre il minore veniva accompagnato presso il centro di accoglienza per Minori di L’Aquila, in attesa dell’udienza di convalida.

Condividi su:

Seguici su Facebook