Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Le ragioni del SI e del NO

Incontro pubblico a Montesilvano per discutere sulla possibile riforma costituzionale

Condividi su:

Il 4 dicembre saremo chiamati alle urne per decidere il futuro della nostra grande comunità e del nostro paese.

La sezione "Fratelli Gialluca" neonata il 16 ottobre scorso, per dare nuovo impulso ai valori della resistenza e tenere alta l'attenzione nei confronti dei principi costituzionali, che i padri costituenti hanno pensato come programma a garanzia e tutela della vita sociale e dei rapporti giuridici dei cittadini italiani, ha organizzato un incontro per discutere democraticamente le ragioni del Sì e del No alla riforma Renzi-Boschi.

Pur essendo netta e chiara la posizione dell'Associazione Nazionale Partigiani D'Italia, sul NO alla riforma, ben argomentato dal Presidente Carlo Smuraglia, abbiamo ritenuto fondamentale organizzare un incontro con esponenti della società civile e del mondo politico che 
MERCOLEDI' 23 NOVEMBRE ALLE ORE 21.00,

presso PALAZZO BALDONI, SALA DI GIACOMO, a Montesilvano

si confronteranno nel merito del referendum.


Per il No interverranno:

Maurizio Acerbo 
già parlamentare Partito della Rifondazione Comunista

Lorenzo D'Onofrio 
Segretario Nazionale Fronte Sovranista Italiano

Marco Filippini 
Docente a contratto di Diritto Costituzionale presso l'Università degli Studi di Teramo
 

Camillo Chiarieri 
storico e scrittore
 

Enrico Raimondi 
Avvocato e consigliere comunale Sinistra Italiana 

Per il Sì interverranno:

Antonio Castricone 
Deputato partito democratico
 

Gianluca Fusilli 
Deputato partito democratico
 

Giampiero Di Plinio
professore Ordinario Diritto Pubblico Univ. di Pescara
 

Carmine Ciofani
Avvocato
 

Leila Kechoud
Consigliere comunale al Comune di Pescara per il partito Democratico
 

Saluti introduttivi da parte di Nicola Palombaro, Comitato Anpi Provinciale

Modererà l'incontro, il Presidente della sezione Anpi "Fratelli Gialluca" Emanuele Mancinelli.

Condividi su:

Seguici su Facebook