Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Nuova operazione antiprostituzione, 9 ragazze finiscono nella rete del Nucleo Speciale

Condividi su:

Nuova operazione antiprostituzione della Polizia municipale a Pescara nella zona circostante la Riserva naturale dannunziana: 9 le ragazze, di età compresa tra i 44 e i 19 anni, questa volta finite nella rete del Nucleo Speciale, costituito lo scorso febbraio, tutte giovani di nazionalità rumena, prive di residenza in Abruzzo, tranne due che risultano vivere la prima a Francavilla al Mare, la seconda a Silvi.

Gli agenti le hanno fermate l'altra sera intorno alle 20 mentre, con abiti succinti, tentavano inequivocabilmente di adescare potenziali clienti, quindi le hanno caricate sull’auto di servizio e trattenute presso il Comando della Polizia municipale sino all’una di notte per le operazioni di identificazione. Tutte sono state multate e rilasciate, impedendo però loro di lavorare per l’intera nottata.

"L’operazione, come ho già ribadito in precedenza, ha un effetto soprattutto di deterrenza nei confronti di chi tenta di esercitare il meretricio e anche dei clienti che, dinanzi alle auto della Municipale, con il lampeggiante acceso, non provano neanche a fermarsi, ma proseguono il proprio cammino”, ha detto il sindaco di Pescara, Luigi Albore Mascia.

Una ragazza è stata sorpresa in via della Bonifica; tre in via Luisa D’Annunzio; tre in via Pantini; due sono state bloccate sulla rotatoria di San Silvestro. All’una le 9 donne sono state sanzionate per il reato amministrativo contestato e sono state rilasciate.

Condividi su:

Seguici su Facebook