Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Filippo Marcolongo, imprenditore di Rosciano, muore in bici investito da un'auto

Nel primo pomeriggio della Vigilia di Pasqua il grave incidente

Condividi su:

Erano da poco passate le 14 di ieri pomeriggio quando Filippo Marcolongo, 49enne proprietario di un'officina meccanica della zona industriale di Chieti Scalo, è stato investito in territorio di Cepagatti mentre era sulla sua bici.

Lungo un rettilineo, lo sventurato ciclista, si è trovato davanti una Fiat Panda che stava viaggiando in direzione opposta la quale dopo aver invaso la corsia di sinistra lo ha investito in pieno in un violento scontro frontale.

Filippo Marcolongo, per il forte impatto è morto dopo pochi minuti nonostante l'intervento di un ambulanza da Pianella dell'elicottero da Pescara e dei carabinieri di Cepagatti con il luogotenente Vincenzo Volpe, avvisati da un altro automobilista, presenti ad un posto di blocco nelle vicinanze.

La conducente dell'auto, una 26enne di Rosciano ma residente a Milano, si è sentita male ed è stata trasportata all'ospedale di Chieti ed ha dichiarato poi di essersi distratta un attimo per guardare il navigatore  data la scarsa conoscenza delle strade

Filippo Marcolongo, papà di Matteo 23 anni e Serena 18 anni, lascia tutta la sua famiglia ed il paese di Rosciano in un profondo sconforto.

Domani, probabilmente, i funerali di Marcolongo.

Condividi su:

Seguici su Facebook