Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Inaugurazione Pineta Dannunziana, Sospiri: "Un onore aver contribuito a questa giornata"

Le parole del Presidente della Regione Abruzzo sulla riapertura del parco

la redazione
Condividi su:

“Aver riconsegnato la Pineta Dannunziana ai pescaresi dopo il devastante incendio del primo agosto scorso nell’anniversario della nascita di Gabriele d’Annunzio è molto più che una coincidenza, ma piuttosto è il simbolo di un’identità cittadina che si rinnova. Sapere di aver contribuito alla giornata odierna in modo concreto, attraverso la donazione dei fondi raccolti dal Consiglio regionale dell’Abruzzo durante la terza edizione del Festival dannunziano è un orgoglio e un onore”. È il commento del Presidente del Consiglio della Regione Abruzzo Lorenzo Sospiri presente ieri alla riapertura dei lotti della Riserva naturale dannunziana rimasti chiusi al pubblico dopo il rogo che lo scorso primo agosto devastò il lotto 5, e parte dei comparti 3 e 4.

“Quando c’è stato l’incendio – ha detto il Presidente Sospiri – eravamo nella fase di organizzazione del Festival e la drammaticità dell’evento, che di fatto ha rischiato di privare la città del suo polmone verde, aveva anche fatto sollevare qualche remora sull’opportunità di tenere la manifestazione, ma noi non riusciamo sempre a calcolare la ricaduta sulla città di un evento a fronte di un’emergenza economica improvvisa che investe la città. A quel punto abbiamo deciso di dedicare il Festival stesso alla rinascita della Riserva naturale, chiedendo una liberalità ai cittadini per partecipare agli spettacoli, e abbiamo raccolto una somma, 20mila 878 euro, che, unita ai contributi ulteriori erogati dagli sponsor, 7mila euro e altri 15mila euro della Terna Spa, e al virtuosismo del Consiglio regionale che ha deciso di investire una quota parte dell’avanzo di amministrazione, ossia dei propri risparmi, ben 37mila 121,95 euro, ha permesso di raggiungere la cifra di 80mila euro che lo scorso novembre ho affidato al sindaco di Pescara Carlo Masci per arrivare al più presto possibile alla riapertura progressiva dei comparti 3, 4 e 5 della Pineta, ossia quelli devastati dalle fiamme. 

Nei mesi scorsi abbiamo continuato a seguire i lavori in corso di svolgimento, e oggi abbiamo avuto il privilegio di partecipare alla riapertura della Riserva che è ufficialmente tornata patrimonio vivibile della città, un risultato che consideriamo il successo collettivo di tutti, unanimemente impegnati per il recupero di un gioiello. 

E ovviamente – ha proseguito il Presidente Sospiri - il ringraziamento va agli sponsor, ai privati, a ciascun cittadino per ogni singolo euro donato per la propria città, al personale del Consiglio regionale che ha lavorato nei giorni del Festival per la raccolta fondi, all’intero Consiglio regionale, senza alcun colore politico, e all’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale, che vede rappresentati tutti i partiti, il Movimento 5 Stelle con il Presidente Pettinari, il Pd con Dino Pepe, e i due colleghi Santangelo e Bocchino, che seppur provenienti da altre realtà della nostra regione, si sono dedicati alla problematica”.

 

Condividi su:

Seguici su Facebook