Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

L'impegno della Prociv Arci-Abruzzo

#insiemecelafaremo

Condividi su:

Alla soglia del secondo mese in emergenza, è tempo di volgere un attimo lo sguardo indietro per avere una visione d’insieme di ciò che è stato fatto delle associazioni della PROCIV ARCI ABRUZZO. Sin dall’inizio è stato chiaro quanto, forse più del solito o quantomeno in maniera diversa da come siamo abituati, fosse indispensabile tutelare la sicurezza e la salute dei volontari impegnati in questa nuova emergenza. E’ per questo che tutti i Presidenti delle associazioni hanno speso tempo ed energie nel cercare di reperire, tutt’altro che facilmente, tutti i DPI che permettessero ai loro volontari di operare in sicurezza.

E’ di concerto con gli enti locali e con il Dipartimento, che le cinque associazioni di Protezione civile appartenenti alla colonna mobile PROCIV ARCI e presenti sul territorio regionale, stanno prestando servizio a partire dalla prima decina di Marzo in maniera costante e continua al fianco della popolazione in questa emergenza nuovo coronavirus.

I volontari delle cinque associazioni abruzzesi: GVPC TEMPERA, PRO LOCO COPPITO, SOS VOLONTARIATO, PROCIV ARCI ROSCIANO e VAL PESCARA Protezione Civile, sono stati dai primissimi momenti in prima linea per affrontare l’emergenza supportando con gli interventi la popolazione e le amministrazioni locali.

Le associazioni GVPC TEMPERA e VAL PESCARA sono state impegnate anche dal punto di vista “amministrativo” essendo responsabili, rispettivamente, del COR e della funzione 3 del COC di Pescara, quest’ultima affidata al Presidente Antonio Romano.

Tutte le associazioni hanno attivato il servizio di consegna farmaci e approvvigionamento alimentare; sono stati consegnati altresì buoni spesa, pacchi comunali e mascherine, queste ultime tramite i volontari con interventi anche, ove necessario, porta a porta.

Per ciò che concerne gli aiuti più di carattere sanitario, l’associazione SOS VOLONTARIATO ha provveduto al trasporto di alcuni pazienti; le associazioni PRO LOCO COPPITO e GVPC TEMPERA hanno svolto servizio di sorveglianza presso l’Hotel Cristallo (messo a disposizione della Protezione Civile dal Comune de l’Aquila) che ha ospitato pazienti Covid19 dimessi dall’ospedale. I volontari delle stesse associazioni si sono impegnati anche nel trasporto di materiale sanitario, in particolare l’associazione PRO LOCO COPPITO  ha curato anche la logistica del pre-triage all’Ospedale San Salvatore a L’Aquila. A Coppito, ancora, l’associazione ha anche preparato giornalmente dei pasti distribuiti poi alle locali mense per i poveri.

Le associazioni SOS VOLONTARIATO e PRO LOCO COPPITO hanno offerto anche le loro competenze a supporto della cittadinanza per compilare e presentare le domande per ottenere i bonus Regionali.

Un altro tipo di supporto, altrettanto necessario, è stato fornito dall’associazione VAL PESCARA Protezione Civile alle persone sorde. L’associazione è stata impegnata, tramite alcuni volontari che conoscono la LIS (Lingua dei Segni Italiana), nella video-divulgazione di  parte di alcuni messaggi dell’amministrazione locale tradotti in LIS e di altri video contenti informazioni importanti da divulgare alla comunità sorda. Altri volontari della stessa associazione VAL PESCARA Protezione Civile hanno altresì fornito giornalmente informazioni telefoniche alla cittadinanza, supportando gli operatori comunali al centralino del COC di Pescara. L’associazione ha poi alla consegna di pasti agli stessi. Altri volontari sono stati impegnati, soprattutto nel primo periodo di emergenza, a divulgare con una macchina itinerante un audiomessaggio contenente le raccomandazioni dell’amministrazione comunale riguardo i comportamenti da tenere e, sempre nello stesso periodo, l’associazione si è occupata della sorveglianza e del contingentamento degli accessi ai mercati coperti durante le ore di apertura.

Una vera e propria comunità dunque, che conta di circa duecento volontari, quella della PROCIV ARCI ABRUZZO che continua a prestare servizio per contrastare questa emergenza e che è certa che #insiemecelafaremo!

Condividi su:

Seguici su Facebook