Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Prolungamento asse attrezzato fino al porto. Salvi i 15milioni di euro di fondi Anas

Condividi su:

“Sono definitivamente salvi i 15milioni di euro, Fondi Anas, finalizzati a rivoluzionare la parte sud della città di Pescara, con il prolungamento dell’asse attrezzato sin dentro il porto canale-banchina sud, la riorganizzazione di via Andrea Doria e l’abbattimento dello svincolo a trombetta nei pressi della pineta.

La giunta regionale ha infatti approvato la delibera con la quale viene assegnato al Comune di Pescara il ruolo di soggetto attuatore, dunque responsabile della progettazione ed esecuzione delle opere, nonché della gestione del maxi-fondo. La richiesta di rimodulazione della proposta è già stata inviata al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti: tutti gli interventi dovranno iniziare entro il 2021, data che sono certo riusciremo a rispettare.

E per il tempismo e la disponibilità dimostrate dobbiamo ringraziare il Governatore Marsilio, il sottosegretario De Annuntiis e tutta la giunta regionale”.

Lo ha ufficializzato il Presidente del Consiglio regionale Lorenzo Sospiri dopo l’approvazione della delibera di giunta regionale.

“Lo scorso 20 febbraio avevamo partecipato al vertice a Roma per far partire cantieri – ha ricordato il Presidente Sospiri – che il centrodestra ha pensato, progettato e difeso da anni, addirittura inseriti e previsti in un vecchio progetto Prusst, il Piano di riqualificazione urbana e di sviluppo sostenibile del territorio, e che mirano a rivoluzionare l’asse sud di Pescara, il quartiere Porta Nuova. Il primo nodo è proprio quello della viabilità, ovvero riorganizzare l’assetto strategico intermodale dell’area in vista del suo futuro sviluppo in chiave turistica. Tre gli interventi fondamentali: il primo è il prolungamento dell’ultimo braccio dell’asse attrezzato sin dentro la banchina sud del porto canale, un collegamento essenziale pensando alle opere di completamento e ampliamento del porto già in progetto, opere che finalmente dovrebbero consentirci di ripristinare collegamenti passeggeri e merci di assoluto rilievo. A quel punto è evidente che consentire ai turisti o ai grossi mezzi di arrivare direttamente in porto, evitando le interferenze con la mobilità cittadina, sarà un valore aggiunto per il territorio. L’opera, ovviamente, determinerà la necessità di una revisione generale della viabilità in via Andrea Doria, la strada adiacente il porto canale, e in questo assetto si inserisce l’abbattimento dello svincolo a trombetta dell’asse, nell’area della pineta. Su questi tre temi abbiamo aperto da mesi un dialogo istituzionale serrato e rigoroso, e, dopo il via libera di tre settimane fa, ora un ulteriore passo avanti – ha spiegato il Presidente Sospiri -: in sostanza abbiamo disposto che l’Anas trasferisca direttamente al Comune di Pescara il finanziamento di 15milioni di euro, assegnando al Comune stesso il ruolo di soggetto attuatore-capofila dell’iniziativa e abbiamo trasmesso al Ministero la nostra deliberazione. I tempi restano ovviamente strettissimi: l’amministrazione comunale dovrà infatti rispettare la data del 2021 come termine ultimo per aprire i cantieri, scadenza alla quale ottempereremo senza alcun dubbio. Ma il grande merito di tale operazione è quello di aver salvato risorse essenziali, 15 milioni di euro, che ci permetteranno di disegnare il nuovo volto di una parte strategica di Pescara”.

Condividi su:

Seguici su Facebook