Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

A Pescara un workshop sul trattamento delle Alopecie

Condividi su:

Si terrà domenica 9 ottobre alle ore 10 , nella prestigiosa cornice del Museo d'Arte Vittoria Colonna di Pescara l'importante seminario dedicato al trattamento delle Alopecie volto ad illustrare la gestione clinica e l'applicazione delle più comuni metodiche di indagine per l'individuazione degli aspetti clinici morfologici del cuoio capelluto legati all'anatomia, alla fisiologia e alla patologia del follicolo pilifero che saranno utili per la diagnosi e gli indirizzi terapeutici.

Il corso ha lo scopo di fornire a medici, farmacisti, operatori estetici, addetti ai lavori e quanti interessati alla materia, le informazioni di base sull'anatomia, la fisiologia e le tecniche strumentali per la diagnosi e la terapia delle patologie del cuoio capelluto, focalizzando l'attenzione sui progressi, le innovazioni  e l'utilizzo dei sistemi protesici in campo tricologico.

Al tavolo dei relatori ci saranno importanti nomi della medicina a livello nazionale tra cui il Dott. Gaetano Agostinacchio, specialista in dermatologia e Presidente del S.I.Tri (Società Italiana di Tricologia) e il Dott. Andrea Vanni medico esperto di tricologia e coordinatore S.I.Tri che apriranno l'incontro con i loro interventi, il primo dando indicazioni su classificazione e trattamenti medici chirurgici per l'alopecia, mentre Andrea Vanni introdurrà i lavori spiegando di cosa si occupano la tricologia, il S.I.Tri e la scuola di Alta formazione in Tricologia.

Insieme a loro, ad approfondire il tema sul sistema protesico come opzione terapeutica e in particolare il sistema protesico CNC e il processo di fabbricazione, saranno il medico dermatologo Dott. Fabio Talamonti e il Dott. Stefano Ospitali Ceo della CRLab che presenteranno esperienze concrete e casi risolti.

Al workshop sarà presente anche all'Associazione Alopecia & Friends con la fondatrice del gruppo Claudia Cassia che parlerà del problema dal punto di vista personale raccontando la sua storia e la storia di persone come lei afflitte dalla malattia che, attraverso l'Associazione, cercano risposte e il riconoscimento del problema a livello sociale.

La giornata è gratuita con un limitato numero di posti. Visti l'importanza dell'argomento e la presenza di prestigiosi relatori si chiede di dare massima visibilità alla notizia

Condividi su:

Seguici su Facebook